giovedì, Luglio 29 2021

E d’improvviso arriva la Pasqua … beh vabbé non proprio d’improvviso, considerato che si prepara in diverse settimane, dicono 40 giorni ma sono un po’ di più!!!

Però ogni anno mi rammarico di non essere riuscito a vivere la quaresima come avrei voluto. Troppi impegni, troppe distrazioni, troppo poco tempo dedicato allo Spirito … che poi lo Spirito, per sua caratteristica ci parla sottovoce, come il suono di una brezza leggera, non gli piace apparire, gli piace sussurrare, lo riconosciamo in un sorriso, in una mano tesa, in una parola gentile, sì non solo negli eventi “casuali” ma anche – e forse soprattutto – nelle azioni di chi ci circonda, e nelle nostre attenzioni nei loro confronti beh, vabbé, Dio è davvero sorprendente e il suo Spirito non è da meno! E agisce in punta di piedi.

Comunque, osservate queste cose sulla Quaresima, va detto che il periodo di preparazione alla Pasqua termina il giovedì santo, quest’anno il primo aprile. Il compleanno di mio figlio piccolo. E l’inizio del grande triduo pasquale: tre giorni in un’unica festa per celebrare la passione, morte e resurrezione di Gesù Cristo.

Dunque, dopo una mattinata articolata tra lavoro e festeggiamenti, vado in Chiesa per la via Crucis, insieme a Gabriele. Abbiamo pranzato insieme, con una piccola festicciola, e dopo mi ha aiutato in ufficio.

Ho concluso la giornata lavorativa con una diretta web per spiegare come funzionano i Test di Ammissione a Medicina ad alcuni ragazzi che prepareremo per i Test di Ammissione e ho finito troppo tardi per la Messa in Coena Domini, ma sono ancora in tempo per la via crucis.

Andiamo direttamente in Parrocchia dall’ufficio ed ho con me la Canon R6 che avevo portato per fare qualche scatto della conferenza web. La circostanza quindi è più che propizia, posso pregare ed in più fare qualche scatto … in realtà appena arrivati in Chiesa assisto ad un parlottare tra una mia cara amica e una suora della Parrocchia, dopo di che Anna, la mia amica, mi propone, cogliendomi un po’ di sorpresa, di leggere alcuni testi della celebrazione, ovviamente accetto. Leggo sempre con piacere da quando ho capito che la mia voce può aiutare le persone a pregare.

Gabriele, da parte sua, scatta verso la sagrestia e comunica al Parroco la nostra presenza, con tatto di macchinette, chiedendo se serva che facciamo qualche foto. “DAJE!” mi riferisce Nano – questo il soprannome di Gabriele – sia la risposta di don Julio e … si va! Peraltro il sette inizierà il concorso “Scatta in Parrocchia”, della Diocesi di Roma, quindi qualche bella foto sarà davvero utile!!!

Sul lato destro dell’altare, davanti all’ambone c’è un capo Scout, il mitico Maurizio Gazzetta, che sta approntando la diretta Facebook dell’evento.

Bene, tante sono le foto che proporrei di questa Pasqua a san Romano, e questa è la più significativa di tutte: Maurizio, inquadrato solo in parte, in primissimo piano riprende la via crucis con il Cellulare in secondo piano, la scena sullo sfondo è sfocata. l’unico elemento nitido è il cellulare, la chiave di lettura di tutto il contesto.

Osservando l’immagine l’occhio non sa dove guardare, lo sguardo vaga intuendo ma non comprende finché – almeno nella mia intenzione – si posa sull’immagine del telefonino.

Attraverso questo strumento e grazie all’impegno di molti volontari – Maurizio per primo – tantissime persone dall’inizio della pandemia hanno potuto partecipare alle celebrazioni liturgiche e alimentare – sebbene a distanza – quel desiderio di infinito che è il nostro vivere la fede.

Questa foto vuole esprimere un grazie a tutti questi volontari, che hanno risposto con energia e inventiva alle sfide che l’emergenza COVID ha posto alla nostra società, un grazie a ciascuno e uno speciale a tutti quelli che hanno operato e continuano ad operare nella Carità, letteralmente fronteggiando un fiume in piena di bisogni e drammi che non possono lasciare l’uomo indifferente.

Considerato che Pasqua è passaggio, dalla morte alla vita, tutti questi amici – i cui volti ho ben presenti – aiutano ogni giorno tante persone a ritrovare una speranza in uno scenario che potrebbe apparire di profonda desolazione.

Grazie davvero a tutti e … BUONA PASQUA !!!

Impostazioni di scatto:

  • Camera: Canon EOS R6
  • Impostazioni: 1/125 sec a f/2,8 ISO 3200
  • Obiettivo: Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM a 45mm
  • Data di scatto: 2 aprile 2021 ore 20.23
Previous

Il Sole sorge sopra Matera

Next

Un divertente incontro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also