martedì, Ottobre 26 2021

Di Castro dei Volsci ho già trattato narrando del bel ritratto scattato a Carlotta Politano in questo articolo.

Oggi voglio raccontare di quest’altro scatto preso nella medesima occasione, con la fantastica compagnia deli amici YALLERS!

Non capita tutti i giorni infatti di trovarsi in un presepe vivente organizzato proprio per te! La gita a Castro dei Volsci fu straordinaria per tanti motivi. Primo tra tutti, ovviamente la compagina. Yallers infatti è un’associazione di fotografi, fotoamatori si diceva una volta, oggi si chiamano instagrammers, infatti amiamo pubblicare le nostre foto su Instagram e sui social in genere.

Dopo una visita del paese e del Museo dedicato a Nino Manfredi, cui Castro dei Volsci diede i natali, ci siamo ritrovati in un’atmosfera quasi da sogno: i figuranti del Presepe Vivente di Castro dei Volsci avevano preparato per noi una coreografia straordinaria, tutti in costume tipico, le donne si esibivano in balli folkloristici mentre gli uomini suonavano musiche antiche con gli strumenti tipici delle rappresentazioni di paese.

Dunque eravamo in pochi e a un certo punto ci siamo ritrovati letteralmente circondati da musiche e danze. Quest’uomo ha attratto molto la mia attenzione, il vestito, il volto, le mani, tutto narrava di una vita spesa nei campi e nelle tradizioni del suo Paese. Per questo credo che possa ben rappresentare lo stile e il clima del Natale a Castro dei Volsci.

Un esperienza da ripetere assolutamente appena le restrizioni di questi due anni di COVID saranno cessate.

Dettagli dello scatto:

  • Camera: Canon EOS 6D
  • Impostazioni: 1/1000 sec a f/4 ISO 100
  • Obiettivo: Canon EF 70-200mm f/4L USM a 135 mm
  • Data di scatto: 15 dicembre 2019 ore 13.07

Previous

Il Palio degli Arcieri

Next

Le croci del monte Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also